Vuoi andare in buca? Prima allenati in palestra

Secondo uno studio recente di USGA e R&A, le medie dei drive dei dilettanti impegnati a smazzare nel globo in ogni weekend che Saint Andrews manda in terra vanno dai 216 metri di chi se la viaggia con un handicap inferiore a 6, ai 180 di chi invece lotta colpo su colpo con il suo 21 e oltre.

Ovviamente si tratta di numeri da prendere con le dovute pinze, ma altrettanto ovviamente si fa strada nella mente degli amateur che il gioco dei vari Dustin Johnson o Brooks Koepka, tipini fini che vantano 300 metri di media dal tee, sia davvero di un altro pianeta.

Beh, raga, non vi mentirò: è proprio così. Quelli sono extraterrestri e noi siamo umani.

Però, c’è un però. Infatti è altrettanto vero che sempre secondo la ricerca di cui sopra, la media dei driver di noi dilettanti allo sbaraglio si è allungata di ben 14 metri dal lontano 1995 a oggi. Mica noccioline.

Sarà merito dell’attrezzatura, o delle palline, o magari anche dell’età dei giocatori che si è finalmente abbassata. Sarà quel che sarà, ma, al netto della distanza abissale che esiste tra una bomba di Dustin e un tee shot nostro, l’altra grande differenza tra noi e questi moderni dei del green sta anche e soprattutto nella diversa preparazione atletica: se oggi infatti i pro sono a tutti gli effetti degli atleti veri e propri, tra i golfisti si fa ancora fatica a trasmettere il messaggio che la pratica del golf da sola non basta né a stare bene, né tanto meno a migliorare swing e prestazioni.

Chi invece lo ha intuito è il Golf Castello di Tolcinasco, che, nell’ottica del proprio rilancio e nella sua nuova dimensione di Resort voluta dal Presidente Francesco Stilo, ha avuto il merito di comprendere velocemente l’evoluzione in atto nel mondo del green e, dunque, per prima cosa ha messo a disposizione dei suoi soci e dei suoi giovani un’ampia palestra supermegatop, e poi, da pochissimo, grazie anche all’apertura della zona fisioterapica all’interno della rinnovata SPA, ha iniziato una collaborazione con Massimo Messina, il preparatore atletico della nazionale di golf, ma anche di tipini fini come Alvaro Quiros, Branden Grace, Emiliano Grillo, Richard Sterne, Pablo Larrazabal, Matteo Manassero, Nino Bertasio e del recente vincitore sull’Alps Tour, Lorenzo Scalise.

La palestra di Tolcinasco

Morale: sabato 6 aprile, grazie alla supervisione del direttore golf Franco Sfregola e del direttore commerciale del club Daniele Degli Esposti che giustamente desiderano portare avanti con innumerevoli iniziative la filosofia del Presidente Stilo, Messina sarà in palestra a Tolcinasco a disposizione di chiunque lo desideri, per effettuare una serie di test (di mobilità, di forza, di equilibrio, di propriocettività, di plicometria, ecc, ecc), al fine di identificare per ogni golfista, giovane o meno giovane, una scheda fisica personalizzata, e per indicare la corretta alimentazione e idratazione da mantenere durante le 18 buche.

“I dati scientifici –spiega Messina- dimostrano in modo inequivocabile che qualunque giocatore, con un paio di sedute di allenamento alla settimana in un raggio di un trimestre, può comodamente riuscire ad allungare il volo dei propri colpi. Ma al di là delle 5 yard o delle 20 yard in più che riuscirà a guadagnare, l’aspetto più importante è un altro: che, con il giusto allenamento fisico e con una serie di trattamenti fisioterapici e osteopatici, quello stesso giocatore avrà sconfitto il mal di schiena che si portava appresso da tempo, mentre invece, nel caso di un golfista più giovane, quel ragazzo riuscirà a prevenire tutti quegli infortuni che prima o poi, visto il gesto unilaterale e non funzionale dello swing, arriveranno a tormentarlo”.

La nuovissima Spa di Tolcinasco con ampia zona fisioterapica

Per dirla in parole povere, quello che la nuova, effervescente gestione del Golf Castello di Tolcinasco desidera è offrire da sabato 6 aprile in poi un altro servizio di primissima qualità ai suoi amici golfisti, affinché possano sì migliorare il proprio golf, ma soprattutto godere sia di uno swing più fluido e senza dolori, sia di una “carriera” sul green più longeva.

Ovviamente, ragazzi, ci vediamo lì!

(ps per chiunque fosse interessato, l’appuntamento con Massimo Messina e il suo staff comincia a Tolcinasco alle 14,30 di sabato 6, nella zona palestra, prosegue fino alle 18 con la definizione di una scheda fisica personalizzata, e continuerà per tutta la stagione 2019)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *