10 motivi per seguire il WGC in Messico

  • TORNA CHICCUZZO. Dopo oltre un mese dall’esordio stagionale alle Hawaii, l’azzurro ricompare in campo e probabilmente lo farà con un… look totally nuovo. Il che è già una curiosità da dover soddisfare. Ma soprattutto c’è un gran bisogno di rivederlo in campo, perché osservarlo in azione fa del bene a tutti noi: ci ricorda una cosa che abbiamo scordato. Che la mansuetudine ha in sé un qualcosa di guerriero. Meditate gente, meditate.

  • I NUMERI. In Messico giocheranno 47 dei top 50 del World Ranking (mancano “solo” Adamello Scott, Giasone Day e Giustino Rose). E siccome la matematica non tradisce mai, fino a domenica notte scoprire l’incognita del nome del vincitore, sarà arduo come scoprire l’incognita di un’equazione di terzo grado. Figatah.

  • IL CAMPO E LA TATTICA. Non so se vi ricordate il percorso del Golf di Chapultepec dove si gioca il torneo, ma i fairway del campo sono così stretti, che centrarli col driver dal tee è come centrare una serratura con una granata. Per cui sarà divertente studiare le diverse tattiche dal tee: chi giocherà di fino col ferro e chi, invece, andrà a bombazza col driver. E la tattica ci racconterà molto più del giocatore, di quanto possa fare un’intervista.

  • IMG_2883

  • MATT KUCHAR. Torna in Messico dopo il casino col caddie locale e la conseguente mega figuraccia mediatica. Ora: Gigi Buffon sostiene che togliersi dalla confort zone è l’unico modo per misurare se stessi. Quindi, grande onore al giocatore, perché non c’è dubbio che la gara in Messico non sarà una passeggiata per lui, che rischia di sentire il solito KUUUUU dei tifosi diventare tanti BUUUU. Mammamia!

  • TIGER WOODS. Al Genesis Open ha draivato come il primo della classe, cosa davvero insolita per lui che dal tee è sempre stato un po’ zingaro: un colpo di qua e uno di là. Ma, mannaggia, a Los Angeles l’americano ha marcato per ben 6 volte tre putt. E dunque, siccome una crisi non significa solo fare le cose non bene, ma anche e soprattutto la strada che si sceglie per tornare a farle bene, sarà interessante scoprire che via imboccherà Tiger sul green.

  • IMG_2885

  • JORDAN SPIETH. Dicono che quello che non ti uccide, non solo ti fortifica, ma ha pure fallito. Nel frattempo, però, dall’ultimo top 10 segnato dal texano all’Open Championship 2018, non si intravedono segnali di un Giordanello più forte. Anzi. Al Genesis Open ha chiuso il torneo con un 81: roba da golfisti neurolabili come noi, più che da super campioni come lui. Ma il golf è bello pure per questo: interpreta il tuo stato d’animo. E mi piacerebbe riuscire a leggere cosa c’è tra le pieghe del cuore di questo ragazzo, per altro novello sposo.

  • SEI ORE DI DIRETTA (nel weekend). Cioè, non so se mi spiego: GolfTv trasmetterà il torneo dalle 20.00 all’1 di notte nel corso del giovedì e del venerdì, e dalle 18 alla mezzanotte nel weekend. Una roba che nemmeno nei sogni più impossibili, quelli tipo mangiare e non ingrassare, ecco. Ora: se siete nella mestizia della dieta, tipo passato di verdure senza neppure le patate, per una volta fregatevene e godetevi un gin tonic (magari con la tonica zero) davanti a noi che commentiamo il torneo. Anzi, visto che ci siete, mandateci pure le foto del vostro aperitivo all’hashtag golftv.

  • IMG_2888IL SENSO DI MERAVIGLIA. Quello che ci lasceranno in corpo certe balistiche che vedremo scaturire dalle mani di questi fenomeni, aiutate dal talento, certamente, ma pure dai 2.400 metri di altura in cui si gioca il torneo. Trackman alla mano per tutti, per capire che distanze si fanno con ogni bastone in sacca, ma…. Che bombe!!!!

  • XANDER SCHAUFFELE. Il numero 7 del mondo dice che da quest’anno ha un colpo in più nella sacca: il cosiddetto drive a correre, che usa quando non ha bisogno della potenza, ma solo della precisione. Sostanzialmente, trattasi di rattone di 280 yards dal tee. Non vedo l’ora di veder fare questo colpo da un pro, perché da anni, ogni weekend, lo vedo già fare da noi neurolabili dello swing.

  • THOMAS, FILIPPONE E DJ. I magnifici tre giocheranno nello stesso tee time nei primi due giri del torneo. Praticamente è pornografia golfistica.

Comments

4 Comments
  1. posted by
    ARIANNAMARTIS
    Feb 20, 2019 Reply

    Come si fa a vedere ?

    • posted by
      Isabella Calogero
      Feb 21, 2019 Reply

      su http://www.golftv agli orari che ho scritto, o su eurosport 2 da giovedi alle 23 e da venerdi a domenica dalle 22

  2. posted by
    Fulvio Cati
    Feb 24, 2019 Reply

    Su golf tv vedo la versione americana non voi. Ieri sera vi ho visti su eurosport2. Forse e’ perche’ sono nel mese di prova su GOLFTV? Grazie

    • posted by
      Isabella Calogero
      Feb 27, 2019 Reply

      forse perché hai fatto per il mese di prova il cosiddetto free pass. Oppure perchè non scrolli lo schermo in home page fino a trovare i titoli in italiano. Almeno credo

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *