Tutti al Royal Portrush

Il grandissimo golf torna con l’Open Championship al Royal Portrush, nell’Irlanda del Nord, dopo 68 lunghi anni di assenza e il successo della manifestaizone marca la sua presenza ancora prima dell’inizio del torneo, quarto e ultimo major di questo 2019.

La BBC ha parlato infatti di un makeover del percorso dal valore di 17 milioni di sterline e di 215 mila spettatori attesi nella settimana dell’evento, con biglietti di ingresso andati letteralmente sold out già dal marzo di quest’anno.

Francesco Molinari difenderà il titolo conquistato a Carnoustie nel 2018 e per prepararsi al meglio ha deciso di “riposare” a casa nelle ultime settimane, allenandosi al The Wisley sotto gli occhi attenti di Dave Allred e di Denis Pugh.

Francesco Molinari a Carnoustie nel 2018

Niente Irish Open per lui, nè Scottish Open, a differenza di tantissimi suoi colleghi del Pga Tour che si sono trasferiti per tempo in Europa con il fine di acclimatarsi al meglio ai links e al meteo: sostanzialmente l’Open Championship segnerà il “debutto” stagionale nel Vecchio Continente per l’azzurro, che nella prima parte di questo 2019 ha gareggiato solo negli States.

E mentre sta per inziare il The Open, dal suo “gemello” sul circuito femminile arriva una notizia assai interessante: il Royal & Ancient ha infatti annunciato che il montepremi dell’AIG British Open 2019 è aumentato addirittura del 40%, arrivando a quota 4,5 milioni di dollari, il secondo più alto nei cinque major delle signore.

Si giocherà a Woburn dall’1 all’8 agosto: la defending champion è Georgia Hall e il primo premio è di 675 mila sterline: sull’onda di quello maschile, anche il golf femminile sta iniziando ad alzare la testa.

Georgia Hall

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *